American Music Club – Everclear

American Music Club - EverclearQuinto album di una carriera che, interrotta dopo altre due ottime opere, riprenderà con ritmi dilatati nel 2004, Everclear è il capolavoro degli American Music Club da San Francisco, pilastro della scena alternativa americana degli scorsi tre decenni.

La penna ombrosa e pungente di Mark Eitzel si supera in una sequenza priva di punti morti che, vestiti i panni di una produzione scintillante, accosta generi assai distanti con grande eleganza, facendo suonare come una cosa sola il rockabilly distorto e ubriaco di Crabwalk, i lamenti da crooner di Why Won’t You Stay e The Confidential Agent, il country gentile di Royal Cafè, l’acida invettiva folk-rock di The Dead Part Of You (“You’re just a baby in the back seat/That a door slam sends crying into the world”) o la memorabile chiusa acustica di Jesus’ Hands.

Su tutto svettano due delle composizioni per cui gli AMC si sono ritagliati un posto speciale nella storia del rock: l’inno alternativo Rise e la devastante emotività di Sick Of Food, in cui Eitzel affronta con realismo straziante la diffusione dell’AIDS sul finire degli Ottanta, dal punto di vista di chi cerchi di aiutare un amico malato e chi invece ne soffra in prima persona, come farà con simile onestà due anni più tardi Springsteen nella commovente Streets Of Philadelphia.

L’album è disponibile in download legale e gratuito su MediaLibraryOnLine, tre tracce a settimana.
Se non fosse presente o doveste riscontrare problemi con il download degli mp3, rivolgetevi alla vostra biblioteca.