L’archivio storico del Corriere della sera è disponibile su MLOL!

L’Archivio PRO è la piattaforma del Corriere della Sera che consente la consultazione di tutto il suo archivio storico, dalla fondazione della testata ad oggi, disponibile su MLOL dal 1° aprile 2018.

Si tratta di un archivio preziosissimo, testimonianza di 142 anni della storia italiana e internazionale, raccontata attraverso l’occhio del cronista del tempo. Contiene più di 2,5 milioni di pagine in formato digitale, di fatto la copia digitale dell’intera collezione di tutte le edizioni del quotidiano, dal primo numero del 5-6 marzo 1876 fino al numero odierno, comprese le edizioni locali, il Corriere del pomeriggio e il Corriere dell’Informazione.

Nato nel 1876 come quotidiano in edicola nel tardo pomeriggio, dodici anni dopo iniziò ad uscire la mattina, mentre dal 1892 pubblicò due edizioni, al mattino e al pomeriggio, che raddoppiarono all’inizio del nuovo secolo. A partire dal 1945, in seguito al piano di riorganizzazione della stampa voluto dal governo militare alleato – che deteneva il controllo dei mezzi di comunicazione italiani – l’edizione del pomeriggio prese il nome di Corriere dell’Informazione ed uscì regolarmente in tre edizioni (del “pomeriggio”, della “notte” e “ultime della notte”) che consentivano di riportare e commentare gli avvenimenti a pochissime ore di distanza. Dal maggio 1946 riprese il nome originario, Corriere della Sera, mentre il Corriere dell’Informazione divenne la testata dell’edizione del pomeriggio – che cessò nel 1981.

L’Archivio PRO offre interessanti funzionalità. Innanzitutto è possibile effettuare ricerche illimitate nell’intero archivio, scaricare le singole pagine e condividerle, ma anche sfogliare l’intera edizione del quotidiano e consultare una interessante sezione di percorsi tematici.

Ma guardiamolo da vicino. Per trovare questo prezioso archivio tra le banche dati di MLOL è sufficiente inserire il nome Archivio PRO nel box di ricerca e selezionare Cerca; a ricerca effettuata, cliccando su Consulta, nella scheda dedicata, la risorsa si apre nella pagina di ricerca avanzata.

L’organizzazione della pagina è molto chiara e la ricerca intuitiva: nel box di ricerca si inseriscono le parole chiave ed eventualmente si utilizzano le diverse opzioni per restringere il campo di ricerca, ad es. mettendo la spunta ad una sola o a tutte le testate in cui ricercare, selezionando in quale parte del giornale effettuare la ricerca (tutto/occhiello/testo), delimitandola ad una certa data o periodo di tempo, ad una particolare edizione (nazionale, locale, prima, terza etc) o supplemento, alla firma di un certo giornalista; è anche possibile filtrare ulteriormente la ricerca utilizzando nomi di località, personaggi, organizzazioni o argomenti.

Ora vediamo una ricerca d’esempio. Il 10 aprile del 1912 salpò dal porto di Southampton, in Inghilterra, il transatlantico Titanic che, come è noto, affondò nella notte fra il 14 e il 15 aprile. Abbiamo provato ad inserire nel box di ricerca il nome del transatlantico e indicato il periodo che va dal 10/04/1912 al 30/04/1912, per capire quale fosse la risonanza in Italia del viaggio inaugurale del secondo transatlantico britannico, progettato per offrire un collegamento settimanale di linea con l’America, e del suo naufragio.

Ecco i risultati che abbiamo ottenuto. Se non si hanno notizie del giorno in cui il Titanic salpò, sono tantissime quelle dei giorni successivi al naufragio e sulle operazioni di salvataggio, con articoli dedicati anche ai naufraghi italiani (soprattutto fra il personale del ristorante) o all’importante contributo della “radiotelegrafia”– e quindi di Guglielmo Marconi – nei salvataggi marini. Se volessimo leggere le notizie relative al ruolo di Marconi in questa vicenda è possibile individuarle utilizzando i filtri che si trovano nella colonna di sinistra della pagina dei risultati: cliccando su Personaggi, appaiono i nomi di quelli coinvolti e, scegliendo Guglielmo Marconi e Conferma (in basso a dx) si ottengono tre articoli.

Come è possibile vedere nell’immagine qui sopra, la piattaforma consente di salvare la ricerca in archivio tramite l’icona in alto a dx – ricordate che però l’archivio non è personale ma di tutti gli utenti che consultano la risorsa tramite MLOL, pertanto ve ne sconsigliamo l’uso – e per ciascuna notizia è prevista l’eliminazione dai risultati di ricerca (in modo da visualizzare solo quelle di vostro interesse), la visualizzazione della pagina che la contiene e il salvataggio (sempre nell’archivio comune).

Selezionando l’icona per la visualizzazione, compare la scansione della pagina con ulteriori opzioni: modifica delle dimensioni, condivisione sui social, download della pagina nel formato pdf, sfoliazione dell’intero quotidiano ed infine l’inserimento – tramite l’evidenziatore – e il salvataggio di note (che è possibile nascondere ma anche visualizzare in un secondo momento utilizzando lo stesso menu).

Ritorniamo ora alla home page delle ricerche (si clicca sull’icona azzurra dell’ Archivio PRO in alto a sx) per vedere le altre due modalità di ricerca proposte. La Ricerca Pagine consente di effettuare ricerche mirate, quando si conoscono la data, la pagina in cui è stata pubblicata la notizia e/o l’edizione/supplemento (esclusi gli ultimi 7 giorni); la Ricerca ultimi 7 giorni concentra le ricerche (sempre per parola chiave) in tutte le edizioni e supplementi pubblicati nell’ultima settimana. I risultati di entrambe le ricerche si presentano come nella foto qui sotto: cliccando sull’immagine della pagina che soddisfa i termini di ricerca inseriti, la si visualizza e si accede alle opzioni presentate in precedenza.

In qualsiasi pagina dell’archivio è presente l’icona del menu (in alto a dx) che, fra le diverse opzioni, consente di accedere ai percorsi tematici. Cliccando sulla copertina di ciascun percorso è possibile visualizzare una linea del tempo tramite la quale si accede agli articoli pubblicati sull’argomento. Fra i percorsi, ad esempio, ce n’è uno dedicato alle lotte e rivolte per i diritti dei neri, un altro sulla nascita della Costituzione Italiana ed anche sulla storia del Corriere della Sera.

La barra superiore, presente in tutte le pagine della piattaforma, consente di uscire dall’archivio per accedere alle edizioni online del Corriere.

L’Archivio Pro, consultabile da computer e tablet, è disponibile in tutti i portali MLOL fino al 31 marzo 2019.