La biblioteca della biodiversità

La collezione di banche dati della sezione open di MLOL ne ospita una particolarmente interessante: la Biodiversity Heritage Library, la biblioteca digitale ad accesso aperto più grande del mondo per quanto riguarda la letteratura e gli archivi sulla biodiversità.

Di fatto la BHL fornisce accesso gratuito  a tutti e a livello mondiale alla documentazione sulle specie terrestri e alla conoscenza relativa alla vita sulla terra, rimuovendo qualsiasi ostacolo alla visibilità di informazioni che sono fondamentali per lo studio della biodiversità e per la comprensione degli ecosistemi complessi che, in questa fase di cambiamento climatico diffuso, rischiano trasformazioni di grande impatto se non addirittura l’estinzione.

Specificamente la BHL offre l’accesso gratuito a centinaia di migliaia di volumi, dal XV al XXI secolo, comprendenti oltre 55 milioni di pagine. Non si tratta solo di documenti di pubblico dominio, ma anche di materiali che erano protetti da copyright per i quali la BHL ha ottenuto, dai titolari dei diritti, il permesso di renderli i disponibili pubblicamente sotto licenze Creative Commons.

Se si accede alla Biodiversity Heritage Library partendo dalla scheda MLOL si aprirà la homepage con il box di ricerca per parola chiave, che può essere effettuata all’interno del catalogo ma anche full-text, cioè direttamente nei testi digitalizzati. I risultati di ricerca possono essere ulteriormente raffinati utilizzando le categorie che si trovano sulla sinistra della pagina: Pubblicazione, Autore, Data, Soggetto e Lingua. È possibile anche attivare la modalità di ricerca avanzata o sfogliare la collezione (Browse by) per titolo, autore, collezione o contributore.
Selezionando fra i risultati la pubblicazione di nostro interesse, la si aprirà nel visualizzatore che consente di muoversi all’interno della stessa, sfogliandola oppure utilizzando gli indici che si trovano sulla destra , e anche di stamparla, scaricarla (Download content), effettuare ricerche all’interno del testo (Search inside), visualizzare la trascrizione dei contenuti (Show text) o caricare una edizione precedente o successiva della stessa opera presente nella biblioteca.
La BHL, però, non si è accontentata di rendere accessibile la conoscenza sulla biodiversità a chi se ne occupa per scopi scientifici e di ricerca, ma si è anche impegnata ad avvicinare il mondo naturale al più grande numero di persone possibile e, a partire dal 2011, grazie al contributo dello staff e dei lettori della BHL (nello splendido stile collaborativo del mondo dell’open access), sul suo account Flickr sono state caricate più di 100.000 tra immagini e fotografie provenienti dalla sua vasta e ricca collezione. L’account, visitatissimo, ha aperto il mondo dell’illustrazione botanica e zoologica a un nuovo e vasto pubblico.

Se si accede all’account Flickr della Biodiversity Heritage Library a partire da MLOL, si visualizza il fotostream con le anteprime di tutte le immagini della collezione digitalizzate e caricate su Flickr fino a quel momento, riordinabili per data di caricamento e/o di scatto. Cliccando sulla singola immagine, questa si apre nel visualizzatore accompagnata da una scheda in cui compaiono i dati relativi all’opera, libro o rivista, da cui è tratta e informazioni sulla licenza d’uso dell’immagine. Da questa posizione è possibile scorrere e visualizzare singolarmente tutte le immagini presenti nel fotostream.

La sensazione di quanto sia bella, ricca e variegata questa collezione la si ha però nella sezione Album: ve ne sono di dedicati alle farfalle, ai gigli e alle mele, ai pipistrelli o ai rettili, agli uccelli e ai mammiferi australiani, alla flora del Sudafrica o alle erbe spontanee alpine, ai pesci inglesi, alle orchidee indiane e giapponesi. Ci sono persino immagini di come vestivano gli apicoltori nel 1910.

Ciascun album può essere condiviso sui social o scaricato partendo dall’anteprima (dato che si tratta di file di grandi dimensioni verrà creato un file compresso idoneo al download) oppure lo si può aprire e sfogliare.

La collezione della Biodiversity Heritage Library è davvero capace di sorprenderci per la sua varietà e bellezza, non ci resta che scegliere la modalità che più ci piace per esplorarla al meglio e fare sempre nuove e sorprendenti scoperte.