Novità su MLOL: gli ebook dell’editore 66thand2nd

Il catalogo degli ebook disponibili per il prestito digitale bibliotecario si sta pian piano arricchendo e, oltre ai titoli delle grandi case editrici, hanno fatto la loro comparsa anche quelli di editori indipendenti: diversi fra loro per scelte editoriali e tipologia d’offerta, tutti accomunati dalla grande cura e attenzione per il loro prodotto e per il lettore.
Fra questi, ci piace segnalare la casa editrice romana 66thand2nd, il cui nome – che indica un incrocio di strade newyorkesi – ha in sé il tema del crocevia ma anche quello dello stabilirsi, del “metter su” casa, rimandando all’idea della casa editrice come casa dei lettori. Il progetto editoriale nasce durante un viaggio di lavoro negli USA di Isabella Ferretti e Tomaso Cenci, una coppia di avvocati, che progettano di proporre ai lettori italiani generi non presenti nel panorama editoriale nostrano: la letteratura sportiva e il meticciato letterario.

Lo sport è un grimaldello narrativo potente. Qui accadono i miracoli e si trovano maestri. Attraverso lo sport 66thand2nd racconta una società vitale e sana. Il canto dei grandi campioni attinge al passato per rafforzare il presente in un’epica non retorica ma profondamente umana. [Robinson]

Due sono le collane dedicate allo sport: Attese e Vite inattese. In Attese sono raccolti racconti e romanzi, sia di giovani autori che di classici della letteratura. Tra i primi ricordiamo i romanzi di Anthony Cartwright – uno dei più interessanti narratori inglesi contemporanei. Iron towns. Città di ferro, ad esempio, è uno splendido ritratto della Gran Bretagna odierna, dove Liam Corwen, un calciatore ormai anziano, sta per chiudere la sua deludente carriera nella squadra di Iron Town. Il bilancio della sua vita privata non è più positivo di quella sportiva, ma nemmeno diverso da quello dei suoi amici di sempre: una generazione le cui ambizioni sono arrugginite come le officine delle città siderurgiche in cui vivono, ma che resta caparbiamente in attesa di un riscatto. Continua a leggere

MLOL Reader: l’app per leggere gli ebook

Ottime notizie per i lettori di ebook che utilizzano MLOL: è appena stata rilasciata la nuova versione di MLOL Reader, l’app di lettura a loro dedicata. Ci sono diverse novità, prima fra tutte la possibilità di accedere direttamente dall’app alla biblioteca digitale MLOL, per ricercare e scaricare gli ebook.

Ma procediamo con ordine e presentiamola anche a chi non ha mai utilizzato la versione precedente o non ha mai utilizzato un’app di lettura.

L’app MLOL Reader consente la lettura di ebook in formato epub e pdf, con o senza DRM Adobe, sui dispositivi mobili, tablet e smartphone, sia con sistema operativo Android che iOS. È possibile scaricare le due versioni nei rispettivi store (qui e qui).  Continua a leggere

L’archivio storico del Corriere della sera è disponibile su MLOL!

L’Archivio PRO è la piattaforma del Corriere della Sera che consente la consultazione di tutto il suo archivio storico, dalla fondazione della testata ad oggi, disponibile su MLOL dal 1° aprile 2018.

Si tratta di un archivio preziosissimo, testimonianza di 142 anni della storia italiana e internazionale, raccontata attraverso l’occhio del cronista del tempo. Contiene più di 2,5 milioni di pagine in formato digitale, di fatto la copia digitale dell’intera collezione di tutte le edizioni del quotidiano, dal primo numero del 5-6 marzo 1876 fino al numero odierno, comprese le edizioni locali, il Corriere del pomeriggio e il Corriere dell’Informazione. Continua a leggere

Il Fatto Quotidiano entra nell’Edicola MLOL

Nel 2009 un nuovo e molto atteso quotidiano fu messo in vendita per la prima volta nelle edicole italiane, annunciato qualche tempo prima sul blog del giornalista Marco Travaglio, oggi direttore della testata, e sul sito Internet l’AnteFatto. Antonio Padellaro ne fu il fondatore nonché primo direttore.

Mercoledì 23 settembre 2009 il quotidiano fu mandato per la prima volta in stampa con il nome de Il Fatto Quotidiano. Tale nome fu scelto in memoria del giornalista Enzo Biagi, conduttore del programma televisivo Il Fatto. Il logo raffigurante uno strillone si ispira al quotidiano La Voce, in omaggio al suo fondatore Indro Montanelli. Secondo la direzione del giornale, già alle 8 del mattino, le copie erano pressoché esaurite in tutte le edicole. Per ovviare al problema, oltre a una ristampa disponibile nei giorni successivi, fu pubblicata la versione in formato elettronico del numero.
Fonte: Wikipedia

Uscito in anni di grandi rivolgimenti politici e sociali, la testata è diventata un riferimento a livello nazionale, motivo per cui siamo molti lieti di annunciare il fatto che è entrato a far parte dell’Edicola MLOL. Continua a leggere