Il Fatto Quotidiano entra nell’Edicola MLOL

Nel 2009 un nuovo e molto atteso quotidiano fu messo in vendita per la prima volta nelle edicole italiane, annunciato qualche tempo prima sul blog del giornalista Marco Travaglio, oggi direttore della testata, e sul sito Internet l’AnteFatto. Antonio Padellaro ne fu il fondatore nonché primo direttore.

Mercoledì 23 settembre 2009 il quotidiano fu mandato per la prima volta in stampa con il nome de Il Fatto Quotidiano. Tale nome fu scelto in memoria del giornalista Enzo Biagi, conduttore del programma televisivo Il Fatto. Il logo raffigurante uno strillone si ispira al quotidiano La Voce, in omaggio al suo fondatore Indro Montanelli. Secondo la direzione del giornale, già alle 8 del mattino, le copie erano pressoché esaurite in tutte le edicole. Per ovviare al problema, oltre a una ristampa disponibile nei giorni successivi, fu pubblicata la versione in formato elettronico del numero.
Fonte: Wikipedia

Uscito in anni di grandi rivolgimenti politici e sociali, la testata è diventata un riferimento a livello nazionale, motivo per cui siamo molti lieti di annunciare il fatto che è entrato a far parte dell’Edicola MLOL. Continua a leggere

MLOL Plus: una rivoluzione?

Dal 31 ottobre MediaLibraryOnLine ha lanciato MLOL Plus: un servizio per i lettori di ebook radicalmente nuovo, frutto di un lungo e proficuo lavoro di progettazione e di confronto tra bibliotecari, editori e distributori.

L’idea alla base del progetto è quella di offrire agli utenti delle biblioteche (e non solo) un servizio di prestito digitale di ebook potenziato e ampliato, a pagamento, che vada a finanziare il budget dei sistemi bibliotecari per l’acquisto di contenuti digitali destinati al servizio base MLOL, che continuerà a funzionare esattamente come prima. Si applica quindi il modello “freemium, diffusissimo nel mercato digitale: un ristretto numero di utenti sceglie di pagare per un livello avanzato di servizio, e questo consente di potenziare l’offerta del livello base gratuito per tutti. Le biblioteche infatti saranno le destinatarie del 65% del budget ricavato dalla sottoscrizione del servizio MLOL Plus da parte di utenti residenti nel territorio di riferimento, e questa quota salirà all’80% qualora le biblioteche decidano di promuovere attivamente il servizio presso le proprie sedi distribuendo le card per sottoscrivere l’abbonamento. Continua a leggere

Imparare l’informatica giocando: ScratchJr

MediaLibraryOnLine ha di recente aggiunto alle sue collezioni open anche una sezione dedicata alle App, selezionando alcune tra le migliori proposte disponibili gratuitamente negli store Google Play e iTunes.

scratch

La prima App che presentiamo su BiblioMediaBlog è ScratchJr, sviluppata dal Massachusets Institute of Technology, il celebre MIT, che deriva da Scratch, un programma per computer disponibile online o scaricabile gratuitamente. Continua a leggere

Novità nell’edicola di MLOL

Tra le risorse digitali presenti in MediaLibraryOnLine, i quotidiani e le riviste sono quelle più lette e consultate in tutti i portali dei sistemi bibliotecari aderenti, con una media di circa 13.000 consultazioni giornaliere a livello nazionale.2015-07-17_0838

Se siete fra coloro che ogni giorno leggono i giornali disponibili nell’edicola della nostra biblioteca digitale, saprete che negli ultimi mesi ci sono stati blocchi di abbonamenti e indisponibilità di alcune testate, che però si sono risolti grazie anche ad una campagna di pressione che, attivata dai sistemi bibliotecari, ha portato a nuovi accordi con gli editori di riferimento per la distribuzione dei loro contenuti alle biblioteche pubbliche. Continua a leggere

MLOL Reader: un’app per la lettura dedicata ai lettori MLOL

Chi ama leggere ma ha anche bisogno di uno strumento che consenta di fare ricerche in internet, leggere la posta, ascoltare musica, guardare video e pubblicare su Facebook o su altri social, di certo ha preferito l’acquisto di un tablet a quello di un dispositivo dedicato alla lettura come l’ereader.

Se è anche il vostro caso, avrete certamente visto che negli store dei diversi sistemi operativi esistono varie app progettate per la lettura di ebook. In altre occasioni (qui e qui) vi abbiamo suggerito l’uso di Bluefire per iPhone e iPad e di Aldiko per tutti i dispositivi Android perché compatibili con il sistema di protezione degli ebook utilizzato dalla maggior parte degli editori presenti in MLOL, il DRM Adobe.
mlolreader
Continua a leggere