Ho un Kindle: posso leggere gli ebook di MLOL?

Questa è una delle domande che più spesso i bibliotecari si sentono rivolgere dagli utenti che desiderano iniziare ad utilizzare il servizio di prestito digitale MLOL; la risposta è articolata, e in questo post cercheremo di risolvere ogni dubbio relativo a questo argomento.

Qual è la particolarità del Kindle rispetto agli altri ereader?

kindle-750304_640(1)

Il Kindle è uno degli ereader più conosciuti e diffusi: lanciato da Amazon nel 2009, è disponibile ormai in diversi modelli, da quello base, che ha un prezzo ormai molto contenuto, agli ultimi, più sofisticati, con funzionalità più avanzate. La caratteristica che ne ha determinato la fortuna è la possibilità di collegarsi direttamente alla vastissima libreria di Amazon per acquistare gli ebook, scaricandoli sul proprio ereader senza passaggi intermedi; proprio questo però ne costituisce anche il principale limite, in quanto Amazon ha scelto di commercializzare i propri ebook in un formato proprietario, il formato azw (derivato dal formato mobi, anch’esso supportato dal Kindle), mentre lo standard più diffuso in assoluto per gli ebook (al di fuori di Amazon) è l’epub, un formato libero non pienamente compatibile con il Kindle.
Continua a leggere

Adobe Digital Editions e l’errore E_LIC_ALREADY_FULFILLED_BY _ANOTHER_USER

tablet-626091_1920Se siete dei lettori di ebook, sia che li prendiate in prestito da MLOL che li acquistiate negli store online, ormai sapete che la maggior parte di essi è protetta dai DRM. Come abbiamo già avuto modo di raccontarvi, si tratta di sistemi di protezione voluti dagli editori per ostacolare la pirateria. I DRM più utilizzati – ad eccezione di quelli proprietari presenti negli ebook venduti da Amazon e destinati alla lettura su Kindle – sono quelli di Adobe Digital Editions.  Per poter leggere gli ebook con DRM Adobe è necessario ottenere un identificativo Adobe (qui)  con il quale si potranno autorizzare un massimo di sei dispositivi, su cui saranno state precedentemente installate le app di lettura idonee (MlolReader per iPad, iPhone e per dispositivi Android) o il programma Adobe Digital Editions nel caso si tratti di un pc. Continua a leggere

Ebook che si possono conservare per sempre: il Social DRM

Gli ebook che si trovano su MediaLibrary – fatta eccezione per le risorse open – vengono acquistati dalle biblioteche stringendo accordi con gli editori che ne determinano non solo il prezzo, ma anche le condizioni d’uso per i lettori. Per gli ebook vigono infatti regole diverse da quelle del normale acquisto e prestito dei libri per le biblioteche, regole che impongono un maggior livello di contrattazione con i fornitori.

È per questo motivo che la maggioranza degli ebook disponibili attualmente attraverso MLOL vengono dati in prestito per una durata di 14 giorni e, nel caso in cui non si sia terminata la lettura, debbono essere scaricati una seconda volta. Il limite dei 14 giorni, dopo i quali il lettore non deve preoccuparsi di fare nulla dato che l’ebook risulta automaticamente non più consultabile, contraddistingue tutti i titoli nella cui scheda descrittiva si trova questa dicitura:

Formato: EPUB (o PDF) con DRM Adobe

guida1

Esiste però un’alternativa al prestito di 14 giorni, ed è quella scelta da una minoranza di editori che hanno deciso, invece di imporre un limite tecnico alla consultabilità dell’ebook, di cederlo per sempre al lettore. Le biblioteche possono distribuire una copia di ogni singolo titolo ogni 14 giorni ma, una volta che il lettore l’avrà scaricato, non avrà limiti di tempo per leggerlo. Continua a leggere

Come funziona il download degli ebook su MLOL

I contenuti dell’articolo non sono più validi, per il download degli ebook tramite MLOL leggere qui
mlol

In MediaLibrary sono disponibili per il prestito digitale ebook di tutti i principali editori italiani: dai classici alle novità editoriali, dalla narrativa alla saggistica e ai libri per ragazzi. Il catalogo è in continua espansione e per molti sistemi è già attivo il prestito interbibliotecario digitale (PID), per cui è possibile scegliere da un catalogo molto più ampio che comprende gli ebook acquistati da tutti i sistemi bibliotecari aderenti. Continua a leggere