Manifesti e riviste futuriste su MLOL

frecciaIl Futurismo è stato un movimento artistico e letterario sorto in Italia nel primo decennio del ventesimo secolo — in seguito diffusosi in tutta Europa — in un momento di grandi cambiamenti e trasformazioni in campo politico, sociale, tecnologico, in quello dei trasporti e delle comunicazioni. Tutti elementi caratterizzati da dinamismo, in contrasto con l’immobilismo del passato, che portavano nella vita degli esseri umani una sensazione di futuro e velocità. Velocità, arte, azione sono in effetti le parole che meglio di altre riescono a sintetizzare i temi cari a questo movimento.

Si indica come sua data di nascita il 20 febbraio del 1909 quando Marinetti, suo fondatore, pubblicò su Le Figaro una serie di enunciazioni, note come il Manifesto futurista, che furono variate e messe a punto in una serie di manifesti successivi e che diedero vita ad una vasta produzione artistica, in vari campi, oltre che a libri e riviste.

Continua a leggere

La Francia in edicola

L’edicola di MLOL è fornitissima, potete trovarci tantissimi quotidiani e periodici, sia nazionali che internazionali, da sfogliare e leggere sia sul vostro pc che dai vostri dispositivi mobili. Particolarmente ricca e interessante, per la varietà e la consistenza dell’offerta, è la sezione dei giornali francesi distribuiti dall’aggregatore PressDisplay di cui vi abbiamo parlato qui.

Se in PressDisplay, dall’elenco delle nazioni, selezionate la voce Francia, vi appariranno più di cento risultati. 2014-06-19_2106

[Biblio]Mediablog ne ha scelti alcuni per voi.

Continua a leggere

Archivi storici di giornali italiani e stranieri

 

archivio storico

archivio storico

Tra le banche dati selezionate e rese disponibili in MediaLibrary, ci sono gli archivi storici di giornali italiani e stranieri. In alcuni casi si tratta degli archivi “correnti” e cioè della raccolta di articoli pubblicati dai primi anni ‘90, quando, con l’arrivo dei pc nelle redazioni, i giornali nascono in formato digitale, ai nostri giorni, in altri delle edizioni storiche digitalizzate, come nel caso de La Stampa, l’Unità, Le Figaro o  Le Temps.

Continua a leggere