Una passeggiata nei boschi – Bill Bryson

A map of the Appalachian Region – Davis Rumsey Collection

Bill Bryson è un giornalista viaggiatore, voracemente curioso e ansioso di condividere coi lettori non solo ciò su cui si documenta, ma anche le cose che vede e sperimenta in prima persona: buona parte della sua produzione è dedicata all’osservazione dei luoghi in cui ha occasione di vivere o che si trova a visitare. Su MLOL si trovano ben 12 sue opere, tutte dai titoli piuttosto invitanti per i lettori curiosi di scoperte come lui.

Una passeggiata nei boschi è un racconto “seriamente divertente” – così l’ha definito il Sunday Times -, un report personalissimo dedicato all’Appalachian Trail (uno dei percorsi escursionistici più lunghi e difficili al mondo, lungo 14 stati del Nord America, talmente mitizzato che ancora non si riesce ad avere un numero preciso dei suoi chilometri) e all’umanità che l’ha percorso.

Fra le intenzioni dei racconti itineranti di Bryson c’è sicuramente l’elogio del camminare, al proprio passo, senza strafare, ascoltando le proprie capacità, e soprattutto senza prendersi troppo sul serio. Inoltre l’autore va alla scoperta dei luoghi abusati nell’immaginario comune: percorre il cammino e sperimenta di persona, per ridimensionare il mito che si è creato intorno a quel sentiero, per raccontarne la verità, compresi i lati più grotteschi e disturbanti. Continua a leggere

Le liste dei nostri lettori per gli amanti degli animali e della natura

Questa estate vogliamo mostrarvi le liste di risorse (ebook, riviste, musica e altro) che ogni lettore accreditato sui portali MediaLibrary può creare e condividere con gli altri lettori. Dopo la prima segnalazione dedicata agli ebook di scienza e tecnica per ragazzi (create in quel caso dalla Rete Bibliotecaria Bergamasca), eccoci invece con le prime liste create da voi.

Fra le molte disponibili scegliamo oggi i consigli di lettura dedicati alla natura, a partire da uno degli esseri più amati della terra, il gatto!

Con Storie di gatti Giacomina Rossella D. raccoglie per tutti i gattofili del paese manuali pratici, romanzi e ricordi autobiografici (fra cui quelli del premio Nobel Doris Lessig e dello scrittore Charles Bukowski). È davvero un peccato che un libro particolare come Il gatto in noi di
William S. Burroughs non sia disponibile in formato ebook, speriamo quindi che l’editore ci aiuti presto a completare questa lista mettendolo in commercio!  Continua a leggere

Wishgirl e la bellezza dell’essere visti

A volte i luoghi sono magici. A volte lo sono le persone

Peter ha quasi tredici anni, i suoi genitori hanno appena cambiato casa per causa sua e lui pensa di esser nato nella famiglia sbagliata. In fuga dal rumore di casa, dalle incomprensioni e dalle domande, trova rifugio in una valle oltre la collina che sembra rispondere, con i suoni della natura e la bellezza del paesaggio, alla sua necessità di solitudine e di silenzio.

wishgirlLa valle è incantata, misteriosa e carica di magia: sembra leggere nel pensiero di chi vi cammina, esaudire i desideri, trasformare i pensieri in realtà; fa parte della proprietà della signora Empson, che tutti considerano pazza e che difende gli animali a suon di schioppettate, guida un go-kart e sembra sapere tutto quel che ti passa in testa. Nella valle Peter incontra Annie che usa parole non comuni, che lo ribattezza “Peter Stone” e che lo trova straordinario per come riesce a rimanere immobile – abilità che lui stesso ha scoperto quando un crotalo attorcigliatosi sulla sua caviglia lo ignora come si trattasse di un sasso.  Annie, con i capelli tinti color rosso semaforo, con i progetti di fare arte, con la risposta pronta e gli occhi attenti, salta nel bosco dicendosi una ragazza dei desideri. Solo in un secondo momento Peter capisce che non è la ragazza che esaudisce i desideri nella valle, ma che ha fatto parte del programma di Make-a-Wish, associazione che si occupa di realizzare i desideri di bambini che si pensa non avranno il tempo di diventare grandi. Annie si è ammalata di leucemia alcuni anni prima; ora la malattia è tornata e lei sta facendo i conti con il tempo a disposizione e con le scelte che gli adulti le vorrebbero imporre. Continua a leggere

Escursionismo e natura nell’edicola di MLOL

trekking

Il 30 dicembre del 1984 usciva il numero 1 di Trekking, rivista di escursionismo e cultura naturalistica che sin da subito si propose come voce fuori dal coro tra i periodici di viaggio e turismo.
Lontano dalle logiche mordi e fuggi dei viaggi organizzati e dal culto delle mete esotiche, Trekking introduceva un approccio al viaggio alternativo e “a passo lento”. I viaggiatori e lettori della rivista venivano invitati a percorrere sentieri − a piedi con lo zaino in spalla o in bicicletta − a scalare montagne, visitare grotte, esplorare vulcani, discendere cascate in canoa; in ogni parte del mondo, ma anche a due passi da casa, per scoprire un modo di viaggiare che consentiva un contatto autentico con l’ambiente, la sua storia e i suoi abitanti. E così, anno dopo anno, la rivista non solo ha esplorato e fatto conoscere tantissimi itinerari escursionistici in ogni regione d’Italia e in molti luoghi del pianeta di interesse naturalistico, ma ha anche contribuito a creare una “coscienza escursionistica”. Continua a leggere