Strane sigle su MLOL: cosa sono PID e PDA e come suggerire l’acquisto di un ebook

Se utilizzate MLOL per il prestito degli ebook, sapete che, una volta selezionato il titolo di vostro interesse, dalla scheda dell’ebook è possibile avviare la procedura di download cliccando sul pulsante Scarica. Se quell’ebook è già in prestito, il pulsante Scarica non sarà attivo e comparirà la dicitura Occupato, ma sarà possibile effettuare una prenotazione cliccando su Prenota.
Sia il download che la prenotazione possono essere effettuati indifferentemente per ebook della propria biblioteca/sistema bibliotecario che su quelli di altre biblioteche aderenti a MLOL, grazie al servizio di Prestito Interbibliotecario Digitale o PID. Nel caso si tratti di un ebook di un’altra biblioteca, vicino al pulsante per il download  compare un’icona che vi permette di riconoscerlo come Prestito Interbibliotecario DigitaleContinua a leggere

Il Prestito Interbibliotecario Digitale: un’innovazione tutta italiana

84008229_84000044_8212_267_ILLsuML

Chi frequenta abitualmente le biblioteche è abituato al concetto di prestito interbibliotecario: se un libro non è fisicamente disponibile presso la propria biblioteca e questa fa parte di un sistema bibliotecario, quasi sempre è possibile prenotarlo e riceverlo da un’altra biblioteca del sistema entro qualche giorno.

In Italia, per la prima volta nel mondo, grazie alla piattaforma MLOL, si è potuto applicare questo concetto anche al digitale. Compiere questo passo è naturale a livello logico: gli ebook non hanno bisogno di essere trasportati da una biblioteca all’altra, quindi è connesso alla natura stessa degli oggetti digitali la possibilità di una loro distribuzione maggiore e priva di vincoli territoriali; tuttavia non è così semplice e scontato realizzare un sistema che renda questa circolazione possibile mettendo d’accordo biblioteche, editori, distributori, e questa è stata la scommessa vinta da MLOL. Continua a leggere

Prestito Interbibliotecario Digitale

L’offerta di MediaLibrary si arricchisce di un’importante novità, il Prestito Interbibliotecario Digitale (PID). Grazie alla collaborazione tra i sistemi bibliotecari che aderiscono al coordinamento di MediaLibrary, è ora possibile accedere non solo alle collezioni acquistate dalla propria biblioteca o dal proprio sistema, ma anche a quelle di tutte le biblioteche aderenti al servizio.
Per alcuni lettori questa offerta non sarà una sorpresa: il PID è stato infatti proposto in via sperimentale da alcuni sistemi per circa sei mesi e solo sui titoli messi a disposizione da un primo gruppo di editori. Ora che il servizio è attivo a tutti gli effetti, un numero maggiore di editori ha aderito all’offerta ed è quindi possibile trovare ebook di:

  • tutti gli editori della collezione Edigita (inclusi Gruppo RCS, Gruppo GEMS, Gruppo Feltrinelli);
  • tutti gli editori del Gruppo Mondadori;
  • tutti gli editori della collezione BookRepublic (i cui ebook sono protetti da social DRM e non DRM Adobe).

Continua a leggere