In viaggio con MLOL

“Il mondo è un libro, e chi non viaggia ne legge solo una pagina” scrisse più di 1500 anni fa Sant’ Agostino e questa citazione è ancor oggi attuale. Infatti l’uomo è sempre stato per sua natura un viaggiatore: partendo dalla preistoria con la ricerca di cibo e riparo, passando per le conquiste romaniche, e arrivando alle esplorazioni rinascimentali e alle grandi scoperte.

Oggi invece il viaggio è soprattutto “di piacere”, di comprensione di altre culture, di esplorazioni naturali, di conoscenza di opere d’arte, di curiosità per realtà lontane dalla nostra. Ogni anno sempre più persone intraprendono viaggi e i dati statistici mostrano che questa passione è in costante aumento: nel 2018 la Francia con 87 milioni di arrivi è stato il Paese più visitato al mondo, seguito da Spagna con 81 milioni e Stati Uniti d’America con 77 milioni. Continua a leggere

Escursionismo e natura nell’edicola di MLOL

trekking

Il 30 dicembre del 1984 usciva il numero 1 di Trekking, rivista di escursionismo e cultura naturalistica che sin da subito si propose come voce fuori dal coro tra i periodici di viaggio e turismo.
Lontano dalle logiche mordi e fuggi dei viaggi organizzati e dal culto delle mete esotiche, Trekking introduceva un approccio al viaggio alternativo e “a passo lento”. I viaggiatori e lettori della rivista venivano invitati a percorrere sentieri − a piedi con lo zaino in spalla o in bicicletta − a scalare montagne, visitare grotte, esplorare vulcani, discendere cascate in canoa; in ogni parte del mondo, ma anche a due passi da casa, per scoprire un modo di viaggiare che consentiva un contatto autentico con l’ambiente, la sua storia e i suoi abitanti. E così, anno dopo anno, la rivista non solo ha esplorato e fatto conoscere tantissimi itinerari escursionistici in ogni regione d’Italia e in molti luoghi del pianeta di interesse naturalistico, ma ha anche contribuito a creare una “coscienza escursionistica”. Continua a leggere