Moda e tendenze nell’edicola di MLOL

Dernière Mode, 1884/10 – Gallica – P.D.

Forse non ci soffermiamo spesso a pensarlo, ma l’abbigliamento come il cibo, è un bisogno primario: ci copriamo quando fa freddo, ci vestiamo con capi leggeri in estate e passiamo moltissimo tempo della nostra vita a scegliere cosa indossare sia per necessità, sia per regole d’abbigliamento (una divisa per un lavoro, un costume da bagno per la piscina, etc), sia per affermare la nostra personalità.
L’abbigliamento, che possiamo definire moda, costume, è un linguaggio universale ma che cambia a seconda delle tendenze del momento o della propria individualità.

Sin dai tempi antichi la moda ha dettato regole e tendenze passeggere: nel 1400 vigeva quella italiana con corpetti molto stretti, sottane ampie, stoffe con disegni floreali; durante il regno di Luigi XIV protagonisti erano i corpetti a punta e scollati, rinforzati da stecche di balena e soprattutto eccentrici accessori.
Durante l’800, con la rivoluzione industriale e la conseguente introduzione di macchinari meccanici destinati alla lavorazione dei tessuti, iniziò a svilupparsi la curiosità per la storia del costume e comparvero le prime riviste dedicate, che pubblicarono articoli a tema politico, culturale, sociale e sui costumi dell’epoca.

Alcune di esse, digitalizzate e rese disponibili online da importanti istituzioni culturali, possono essere sfogliate e ammirate anche a partire dalla collezione open di MLOL.

Il Corriere delle dame, 1824 – LACMA – P.D.

Continua a leggere

Le riviste maschili nell’edicola MLOL

Curiosando nei post che abbiamo dedicato all’Edicola di MediaLibrary si trovano segnalazioni molto varie: dalla cucina all’escursionismo, dalle British News alle riviste di gossip, dai quotidiani finanziari alle riviste di moda. In tutti i casi, si tratta di testate interamente sfogliabili online da parte di chiunque sia iscritto a MLOL (ecco la lista dei sistemi bibliotecari che lo rendono disponibile per i loro cittadini).

Mancavano ancora all’appello le riviste di moda, costume e società indirizzate in particolare agli uomini, che hanno fatto la loro comparsa nelle edicole dopo i molti anni in cui magazine di questo genere venivano considerati una prerogativa esclusivamente femminile. Non è più così: i ruoli sono cambiati, alcune limiti sono diventati, da netti quali erano, più sfumati. Oggi molti uomini curano il proprio aspetto, vanno in palestra, vogliono essere informati di quanto accade nel mondo anche in modo più veloce e leggero di quanto sia possibile fare coi quotidiani tradizionali. Oppure, semplicemente, non escludono moda e lifestyle dalle loro vite e ne leggono volentieri con un po’ di autoironia, proprio come le signore amano sfogliare nei momenti di relax settimanali come Gioia, Amica, Marie Claire, Elle o Gente. Ma ecco di che cosa si tratta.GQ_Apparel Continua a leggere

Signore e signori: ecco a voi Vogue!

A dicembre 2014 vi abbiamo segnalato l’arrivo su MediaLibrary di diverse riviste dedicate alla moda e al costume come Gioia, Cosmopolitan, Elle e Marie Claire. Nel giro di pochi mesi abbiamo visto queste testate scalare le Top List delle Edicole di tutti i portali MLOL (eccone qui l’elenco), arrivando fra i primi 20 titoli più consultati, seconde solo ai grandi quotidiani nazionali e locali.

vogue_grandeSiamo perciò felici di potervi segnalare l’arrivo di una nuova, prestigiosissima testata di questo genere, Vogue. Magazine dedicato al mercato medio-alto della moda e degli articoli di lusso, Vogue può vantare una storia più che centenaria, iniziata per l’esattezza il 17 dicembre 1892. In quegli anni, in un paese come gli Stati Uniti in cui mancavano punti di riferimento sul lusso e la distinzione di classe forti come quelli europei, Vogue si offrì come guida per l’aristocrazia di New York: moda per le signore e le debuttanti, ma anche sport e società per i signori di allora definirono i confini di che cosa significasse saper vivere ed essere eleganti.

Continua a leggere