Nowhere Girls, la rivincita degli invisibili

 

epub9788858520109Non tutti i romanzi young adult contemporanei hanno come tematica principale la storia d’amore fra il popolare belloccio di turno e la ragazza timida e impacciata; alcuni puntano l’attenzione sulle problematiche che le giovani ragazze devono affrontare ogni giorno a scuola e nella società, e soprattutto su come affrontarle. Questo è il caso di Nowhere Girls di Amy Reed.

Tre adolescenti, tre storie diverse, ma che trovano un punto d’incontro e di unione in un gruppo anonimo, denominato appunto Nowhere Girls.

Grace, la ragazza che ha dovuto abbandonare la sua scuola e la vita che conosceva a causa delle dichiarazioni considerate troppo liberali della madre, un pastore battista, si ritrova in Oregon, alla scuola Preston High e lì prende una decisione che cambia ulteriormente il suo mondo: decide di sedersi a pranzo con Rosina, di origini messicane, alta, bella e lesbica, ed Erin, con la sindrome di Asperger e una schiettezza che fa impallidire chiunque, ovvero decide di pranzare con le due invisibili. Continua a leggere

La diseducazione di Cameron Post – Emily M. Danforth

Oggi scopriamo il libro da cui è stata tratta la sceneggiatura de La diseducazione di Cameron Post, film diretto da Desiree Akhavan, regista statunitense di origini iraniane, vincitore del gran premio della giuria all’ultimo Sundance Film Festival e uscito anche in Italia. (Qui si trova una bella intervista ad Akhavan, in inglese).

epub9788858695043Si tratta dell’omonimo romanzo di Emily M. Danforth: un libro scritto davvero bene, una scrittura che prende, che avvolge, che mette il lettore esattamente accanto alla protagonista facendogliene assumere il punto di vista per poter guardare insieme a lei tutto quel che le sta attorno e le capita.

Nell’estate del 1989 Cameron Post diventa orfana di entrambi i genitori, morti in un incidente stradale in un luogo molto significativo per la famiglia della madre, scampata lì ragazzina a un terribile terremoto.
La prima sensazione è di senso di colpa e sollievo insieme: i suoi genitori non sapranno mai che ha appena baciato la sua amica Irene, lasciando rivelare pure a se stessa la propria omosessualità. Continua a leggere

Louise O’Neill: corpi espropriati

The Guardian ha definito Louise O’Neill, giovane scrittrice irlandese, “il migliore autore di oggi per giovani adulti”. Per la sicurezza e l’incisività con cui parla delle donne, del ruolo che la società riserva loro, con cui affronta temi femministi ancora purtroppo attualissimi, senza proclami o dichiarazioni ma solo con la forza della sua parola tagliente, viene spesso paragonata a Margaret Atwood, autrice de Il racconto dell’ancella.

Al centro dei suoi romanzi, popolati da ragazze e giovani donne, è il tema dell’espropriazione del corpo, curato e monitorato in maniera ossessiva in Solo per sempre tua, preso, usato, esposto pubblicamente in Te la sei cercata.

Solo per sempre tua, pubblicato in Italia da Il castoro, è ambientato in un mondo distopico. Mentre racconta l’amicizia fra due ragazze ⎯ freida e isabel, senza lettera maiuscola come tutti i nomi di cose ⎯ ci parla delle loro ossessioni per l’aspetto, il peso, l’alimentazione, il cibo e i ragazzi.
freida e isabel vivono in un mondo futuro dove le donne nascono esclusivamente in laboratorio e sono allevate allo scopo di diventare mogli belle, buone e perfette. Le “eve” frequentano la Scuola, gestita dalle “caste”, dove ogni lunedi mattina si sottopongono alla valutazione del loro aspetto muovendosi in un mondo di pillole e specchi, guidate dall’ossessivo desiderio di primeggiare. Le eve devono essere belle, ma soprattutto, non devono pensare, «casta-ruth dice che pensare troppo porta via la bellezza. Nessun uomo vorrà mai una compagna che pensa troppo».

Continua a leggere

Tutti i romanzi di John Green su MediaLibraryOnLine

John Green è uno scrittore statunitense per ragazzi nato nel 1977. Il romanzo che gli ha fatto raggiungere la fama mondiale è Colpa delle stelle, da cui è stato tratto l’omonimo film uscito nelle sale italiane lo scorso settembre. Tuttavia in Italia i suoi libri sono pubblicati dal 2006, e fin dal suo esordio Green si è guadagnato il titolo di scrittore per giovani adulti tra i più interessanti dell’ultima generazione.

Cercando AlaskaCercando Alaska (Fabbri, 2006, ripubblicato da Rizzoli nel 2014). Miles Halter è un appassionato di Ultime Parole Famose, e decide di frequentare la prestigiosa scuola di Culver Creek per andare alla ricerca del suo “Grande Forse” (come apparentemente disse anche Rabelais prima di esalare il suo ultimo respiro). Lì fa amicizia con Chip (noto a tutti come “il Colonnello”), suo compagno di stanza, con Takumi, e soprattutto con Alaska, una ragazza affascinante ma anche parecchio incasinata. Naturalmente Miles si innamora di Alaska, e la notte in cui – tra i fumi dell’alcool – finiscono per baciarsi, è convinto che sia l’inizio di qualcosa di meraviglioso. E invece quella stessa notte Alaska muore in un incidente d’auto, e non è chiaro se si sia trattato davvero di un incidente, o se abbia deciso di farla finita una volta per tutte. Da quel momento Miles e Chip (oppressi dal lutto per l’amica, ma anche dal peso della responsabilità di averla lasciata salire in macchina nonostante avesse palesemente bevuto troppo) cercano di scoprire cosa sia veramente successo quella notte, e che cosa avesse in testa Alaska quando è salita in macchina… Continua a leggere