Beppe Fenoglio: il grande narratore della lotta partigiana

Langhe e resistenza. Ecco i due poli attorno ai quali si sviluppa la narrazione di Beppe Fenoglio, uno scrittore che pubblicò pochissimo durante la sua breve vita, ma che scrisse tantissimo, rileggendo, correggendo e lasciando una vasta produzione da cui provengono romanzi e racconti pubblicati postumi.

Nato ad Alba nel 1922, lasciò raramente la sua terra natale, le Langhe. Osservatore attento degli abitanti di quelle terre, si fece cronista del mondo contadino e della sua “implacabile” economia, dell’equilibrio precario costruito dai singoli contro fame e miseria, minacciato di volta in volta da carestia, povertà del suolo, dalla guerra che svuotava le campagne, dall’abbandono dello Stato. Raccontò una dura realtà di fronte alla quale ogni individuo svela la sua vera natura, dando vita ad una varietà di personaggi. Incontriamo i deboli, gli sconfitti, le vittime e i forti, furbi, subdoli, rapaci, la cui umanità è corrosa dalla volontà di sopravvivenza. Continua a leggere

Gli ebook della Sellerio finalmente su MLOL!


Da qualche settimana MLOL ha annunciato una importante novità che molti lettori aspettavano con impazienza: il catalogo degli ebook disponibili per il prestito digitale bibliotecario si è arricchito dei titoli della casa editrice Sellerio.

Sellerio nasce nel 1969 a Palermo, grazie all’incontro di Elvira Giorgianni e suo marito Enzo Sellerio, grande fotografo dell’epoca, con Leonardo Sciascia e l’antropologo Antonino Buttitta. I quattro sono amici e protagonisti della vita culturale palermitana, che sul finire degli anni sessanta è in fermento come nel resto d’Italia e d’Europa, e guarda ai grandi sconvolgimenti sociali e culturali da una prospettiva periferica che tuttavia consente uno sguardo più attento e profondo al “centro” delle cose.

Quello che è diventata la casa editrice Sellerio era in un certo modo già presente nel carattere di chi l’ha ispirata come impresa culturale e fondata come impresa economica. Il centro guardato dalla periferia, per scoprire che la periferia è il centro.

(dal sito di Sellerio Continua a leggere

L’archivio storico del Corriere della sera è disponibile su MLOL!

L’Archivio PRO è la piattaforma del Corriere della Sera che consente la consultazione di tutto il suo archivio storico, dalla fondazione della testata ad oggi, disponibile su MLOL dal 1° aprile 2018.

Si tratta di un archivio preziosissimo, testimonianza di 142 anni della storia italiana e internazionale, raccontata attraverso l’occhio del cronista del tempo. Contiene più di 2,5 milioni di pagine in formato digitale, di fatto la copia digitale dell’intera collezione di tutte le edizioni del quotidiano, dal primo numero del 5-6 marzo 1876 fino al numero odierno, comprese le edizioni locali, il Corriere del pomeriggio e il Corriere dell’Informazione. Continua a leggere

Giardini di guerra e di pace

Fiori come nemici e giardini come campi di guerra?

Con il ritorno della bella stagione accade che si risvegli il desiderio, più o meno inconscio, di circondarsi di verde e colori, spesso finendo per acquistare piante dai nomi esotici e dai fiori sgargianti senza sapere nulla di come accudirle e, ancora più di frequente, privi del tempo necessario per farlo.

bertolaIl giardino, per chi l’avesse, diventa così un luogo di battaglia con il verde, ma non per questo meno piacevole, almeno da leggere: Il Giardino Di Guerriglia di Stefania Bertola rivela un intero anno di amorevoli scontri e intricati rapporti con gli abitanti del proprio giardino. Un albicocco che dopo anni ancora non si degna di fruttificare, bulbi impigriti che rifiutano di fare altro che foglie e per questo vengono presi di petto e minacciati a inizio anno, una rosa immortale perennemente infestata da un misterioso verme che le fa meritare il soprannome di Rosa Vampiro, odiosi dente di leone che sopravvivono nonostante la guerra aperta ad essi dichiarata, il tutto condito da consigli discutibili ricevuti da un catalogo ostinato dal quale nessuno compra mai nulla e un lunario poetico quanto inutile.
Continua a leggere

Appassionatamente curiosi con MLOL

Non ho particolari talenti, sono solo appassionatamente curioso
(Albert Einstein, da una lettera a Carl Seelig, 11 marzo 1952)

La curiosità, il porsi domande e il desiderio di trovare risposte non scontate, è una qualità del pensiero che accomuna tutti gli scienziati. La curiosità è alla base della stessa scienza che, se vogliamo semplificare, si propone di osservare qualsiasi cosa per comprenderne il funzionamento, ed è anche il catalizzatore che porta a nuove scoperte scientifiche.

A sua volta la ricerca scientifica dimostra che coltivare la propria curiosità – che aumenta le capacità di apprendere e conservare informazioni – può rendere più intelligenti. Dalle ricerche risulta inoltre che più si è curiosi maggiore è la capacità di entrare in contatto con gli altri, ma anche di crescere personalmente proprio grazie all’apertura a nuove esperienze. Chi è curioso è capace di andare al di là degli stereotipi, usa la propria curiosità per cercare di capire le idee e credenze di un’altra persona, per esaminare le proprie opinioni ed ipotesi e decidere se attenersi ad esse o cambiarle.

È quindi buona cosa coltivare questa qualità del pensiero lungo la propria esistenza e sin dall’infanzia. Ma come? Continua a leggere