Mediamonkey: uno strumento per gestire i file musicali su computer e dispositivi mobili

Con il moltiplicarsi dei device su cui è possibile ascoltare musica (computer, smartphone, lettori MP3, tablet…) risulta molto comodo utilizzare uno strumento unico per la gestione e la sincronizzazione dei file audio, da cui sia possibile non solo ascoltare ma anche organizzare e condividere la nostra musica, i nostri audiolibri ecc. Tra i programmi più usati a questo scopo ci sono iTunes, di gran lunga il più completo e conosciuto, nato per il mondo Apple ma disponibile anche nella versione per Windows (anche se non per i dispositivi mobili con sistema operativo Android), e Samsung Kyes, compatibile con Windows, Mac, e con i dispositivi Android (ma non con iPhone, iPod e iPad).

Non sono pochi – soprattutto tra coloro che non possiedono dispositivi Apple – quelli che vanno alla ricerca di un software alternativo a quello dei due grandi colossi della telefonia mobile, e per questa ragione [Biblio]MediaBlog è andato in cerca di un’alternativa che fosse allo stesso tempo leggera, semplice da usare, e compatibile con il maggior numero di dispositivi possibile. Continua a leggere

SOS letture delle vacanze

La scuola è finita e questo post vuole essere un’ancora di salvataggio per trovare i libri che verranno assegnati a scuola come letture per le vacanze estive.
In questo momento gli zaini saranno già in qualche remoto angolo della casa, la lista con i libri da leggere sarà finita sul fondo, magari un po’ stropicciata, infilata sotto ad altri libri di cui per un po’ vorrete fare a meno.
Vi daremo suggerimenti per non tornare a scuola impreparati, anche se vi ricorderete all’ultimo momento della vostra lista!
Sappiamo che avete fretta, nei primi tre paragrafi abbiamo concentrato tutto quello che vi serve sapere, ma se ce la fate andate oltre, il vostro tempo è prezioso e se lo trascorrerete con il libro giusto sarà un grande investimento.

Continua a leggere

Cary Grant e la guerra dei sessi, secondo Howard Hawks

Ah, tu hai un’idea all’antica del divorzio, come se fosse eterno, fino a che morte non vi riunisca. Oggi però il divorzio non vuol dire più niente, Hildy, sono 2 parole dette da un giudice distratto.
“His Girl Friday”

Howard Hawks 2Forse il nome di Howard Hawks (1896-1977) non dice molto ai più, ma in realtà è stato uno dei più grandi, prolifici ed eclettici registi dell’epoca d’oro di Hollywood. A lui dobbiamo classici del western come Un dollaro d’onore, capolavori noir come Il grande sonno, o commedie musicali come Gli uomini preferiscono le bionde (tanto per citarne solo alcuni – ma i film di cui ha firmato la regia sono una cinquantina, molti dei quali sono entrati a pieno diritto nella storia del cinema). Paradossalmente, fu proprio la sua straordinaria capacità di muoversi all’interno dei generi più diversi a farlo considerare – per molti anni – nulla più che uno dei tanti bravi “artigiani” della Hollywood classica, e venne rivalutato solo alla fine degli anni ‘50 dai critici dei Cahiers du cinéma. Continua a leggere

Storia del cinema: le banche dati italiane su MLOL

CinematographeProjectionLe cinématographe, brevettato dai fratelli Lumière il 13 febbraio 1895, segna la nascita della settima arte: il cinema. La prima pellicola girata fu La sortie des usines Lumière (L’uscita dalle officine Lumière). Nel 1896 i fratelli Lumière visitarono Londra e New York, proiettando L’arrivée d’un train en gare de La Ciotat (L’arrivo di un treno alla stazione di La Ciotat), Le Repas de bébé (La colazione del bimbo) e il primo esempio di commedia L’arroseur arrosé (L’innaffiatore annaffiato) tutti disponibili su Internet Archive e raccolti in MediaLibraryContinua a leggere

Moby Dick: film, musica, ebook e audiolibri

Sono poche le persone che non sanno chi sia Moby Dick, l’enorme balena bianca cacciata dal capitano Achab nell’omonimo romanzo di Herman Melville. E non c’è da stupirsi, visto che la trama del romanzo, considerato un capolavoro della letteratura mondiale, ha ispirato diversi film: da Moby Dick il mostro Bianco del 1930, a Moby Dick, la balena bianca del 1956, diretto da John Houston e interpretato da  Gregory Peck, per finire con 2010: Moby Dick, adattamento in chiave moderna per la regia di Trey Stokes.

2014-10-24_1429

Continua a leggere